L’ortoplastica fondamentale per evitare le più gravi conseguenze agli arti inferiori

Clicca qui per leggere l’abstract dello studio “Orthoplastic surgical collaboration is required to optimise the treatment of severe limb injuries: A multi-centre, prospective cohort study”, pubblicato nel febbraio 2017 sul Journal of Plastic Reconstructive & Aesthetic Surgery.

Capitolo di Ortoplastica

Ortopedia, Microchirurgia e, ovviamente, Chirurgia Plastica. Sono le specialità che concorrono a definire l’approccio dell’Ortoplastica, nuova disciplina che affronta le patologie traumatiche, oncologiche e congenite degli arti che necessitano di una ricostruzione complessa di nervi, tessuti molli e tessuto osseo. Il Capitolo di Ortoplastica della SICPRE nasce nel novembre 2017 con lo scopo di definire le linee guida nel trattamento delle fratture esposte, con un piano di lavoro che proseguirà in un secondo tempo affrontando le altre patologie che necessitano di un approccio ortoplastico. Necessaria negli interventi di urgenza come in quelli di elezione, l’Ortoplastica permette ai pazienti di ricevere un trattamento completo e di altissima qualità, raggiungendo buoni risultati in lesioni con esito funzionale altrimenti infausto e riducendo il più possibile la necessità dell’amputazione.
I referenti del Capitolo di Ortoplastica della SICPRE sono il Prof. Giorgio De Santis, il Dott. Giovanni Papa e la dott.ssa Francesca Toia.