Dati ASPS: negli Stati Uniti la Chirurgia Estetica è in crescita

Nel 2013 la chirurgia estetica americana è cresciuta, anche se con numeri contenuti (+1% per gli interventi di chirurgia estetica, + 3 % per le procedure non invasive). L’ASPS, American Society of Plastic Surgeons (la più prestigiosa società di chirurgia plastica, dal 2013 gemellata con la SICPRE) comunica i dati dell’ultimo anno, raffrontandoli con quello precedente e con l’anno 2000.

Le procedure chirurgiche più richieste Oltreoceano sono la mastoplastica additiva (290.224 interventi nel 2013, con un incremento dell' 1% rispetto al 2012), la rinoplastica (221.053%, -9%), la blefaroplastica (215.641, + 6%), la liposuzione (199.817, -1%) e il lifting (133.320, + 6%).

Tra gli interventi in crescita più rapida (+ 70% dal 2000 al 2013) c’è il cosiddetto lifting del seno, la mastopessi. «È l'intervento ideale – spiega il professor Riccardo Mazzola, presidente della SICPRE -  per quelle pazienti dotate di una buona qualità di tessuti mammari e soprattutto di un adeguato quantitativo di ghiandola, scivolata a causa delle gravidanze o dell'età. Queste pazienti traggono beneficio da un rimodellamento, in genere senza la necessità di impiantare una protesi. L’impiego di nuove tecniche, con incisioni più ridotte e di conseguenza con cicatrici molto meno visibili, ha reso l'intervento più allettante e sempre più richiesto, anche in Italia”.

Da notare anche la forte preferenza del mercato americano per le procedure non invasive. Dal 2000 al 2013, infatti, gli interventi di chirurgia estetica sono diminuiti del 12%, mentre nello stesso lasso di tempo i trattamenti ”minimally invasive” hanno registrato un aumento del 144%.

Nelle tabelle qui sotto, le prime 5 procedure chirurgiche e non chirurgiche eseguite negli States. Per consultare l’intera ricerca: http://www.plasticsurgery.org

 

PROCEDURE ESTETICHE CHIRURGICHE

 2013

VARIAZIONE 2013-2012

VARIAZIONE 2013-2000

 

 

 

 

Mastoplastica additiva

290.224

+ 1%

+ 37%

 

 

 

 

Rinoplastica

221.053

- 9%

- 43 %

 

 

 

 

Blefaroplastica

215.641

+ 6%

- 34 %

 

 

 

 

Liposuzione

199.817

-1 %

-44%

 

 

 

 

Lifting

133.320

+ 6 %

Nessuna variazione

 ___________________________________________

 

PROCEDURE ESTETICHE

NON INVASIVE

 2013

VARIAZIONE 2013-2012

VARIAZIONE 2013-2000

 

 

 

 

Tossina botulinica di tipo “A”

6,3 milioni

+ 3%

+ 703 %

 

 

 

 

Filler

2,2 milioni

+ 13%

+ 243 %

 

 

 

 

Peeling chimico

1,2 milioni

+ 3%

+ 1 %

 

 

 

 

Depilazione laser

1,1 milioni

- 4%

+ 46%

 

 

 

 

Microdermoabrasione

970.000

Nessuna variazione

+ 12 %

 

 

 

Il gemellaggio ASPS - SICPRE

L’ASPS è l’unica organizzazione del mondo a raccogliere i dati statistici relativi sia alla chirurgia plastica estetica, sia alla chirurgia plastica ricostruttiva. La SICPRE, unico caso in Italia, è gemellata con l’ASPS che la definisce “la principale Società Italiana di riferimento in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica”. Il gemellaggio è stato sancito dal Memorandum of Understanding, documento di intesa firmato dai Presidenti delle due Società, dopo un'accurata verifica delle qualifiche etiche, storiche e scientifiche della SICPRE e soprattutto dal titolo di Specialista in Chirurgia Plastica. 

 

 

 


Chirurgia ricostruttiva, +2% negli States per l’ASPS

L’ASPS, American Society of Plastic Surgeons, è l’unica organizzazione al mondo a raccogliere dati statistici riferiti sia alla chirurgia plastica estetica, sia alla chirurgia plastica ricostruttiva. Per quanto riguarda questa seconda branca, i dati ASPS evidenziano per il 2013 una crescita del 2% rispetto all’anno precedente. In totale, nel 2013 gli interventi di chirurgia ricostruttiva sono stati 5.734.120, contro i 5.612.549 del 2012.  La tabella qui sotto riporta la classifica dei primi cinque interventi di chirurgia plastica ricostruttiva eseguiti negli States. Per consultare l’intero studio: www.plasticsurgery.org

 

PROCEDURE RICOSTRUTTIVE

2013

VARIAZIONE 2013-2012

VARIAZIONE 2013-2000

 

 

 

 

Ricostruzione
post tumore
(compresi i tumori della pelle)

4.426.634

+ 5%

*

 

 

 

 

Ricostruzione
post trauma
(escluso il volto)^

   253.660

-13%

-29%

 

 

 

 

Chirurgia maxillo-facciale (volto)^^^

  198.531

-5%

+150%

 

 

 

 

Revisione delle cicatrici

  177.317

+4%

-20%

 

 

 

 

Chirurgia della mano (esclusa la microchirurgia)

  131.282

+6%

*

 

 

 

 

^ nel 2000 il dato comprendeva anche gli interventi al volto

^^^ nel 2000 il dato non comprendeva gli interventi al volto

* dato non disponibile

 

L’ASPS è la società “gemella” della SICPRE, perché come noi rispecchia la doppia anima della disciplina, che è insieme ricostruttiva ed estetica. Questa affinità, insieme a quella inerente la preparazione scientifica ed etica dei soci, ha portato nell’ottobre 2013 al Memorandum of Understanding, documento che di intesa firmato dai presidenti delle due società. 

 

 

 

Nasce il PFP

Per gli specialisti SICPRE la formazione è permanente


 Il PFP, Programma di Formazione Permanente, è il progetto formativo dedicato alla chirurgia estetica da poco ufficialmente varato dalla SICPRE.


Iniziativa assolutamente innovativa, che si ispira ad autorevoli esempi internazionali, il PFP è un calendario di 60 appuntamenti tematici, declinati in tre momenti: la teoria,  la sala operatoria e la somministrazione di un questionario di verifica. Al termine dell'evento, ai partecipanti vengono attribuiti i crediti ECM, l'Educazione Continua in Medicina prevista dal Ministero come forma di aggiornamento obbligatoria. Tra gli argomenti in programma, tutti i principali della chirurgia estetica: dalla mastoplastica additiva al ringiovanimento del volto, dal trapianto dei capelli alla riduzione delle adiposità localizzate.


Grazie a questo programma, la preparazione dei soci SICPRE prosegue per tutto il corso professionale, con aggiornamenti e scambi di esperienze che garantiscono il più alto livello di competenza.

 

 

 

Bergamo, capitale internazionale della rinoplastica

 

 

Il 12 marzo 2014 si è tenuto a Bergamo il terzo congresso annuale della Rhinoplasty Society of Europe: il meeting si è svolto nell’ambito del 4° corso di Bergamo sulla Open Rhinoplasty, come evento pre congressuale.

Ha aperto il simposio un video del Presidente Wolfgang Gubish e la keynote lecture, a cura di Ronald Gruber, eminenza statunitense in tema di rinoplastica, ha dato inizio ufficiale ai lavori.
Si è seguita l’impostazione scientifica impressa nel primo meeting della società, svoltosi a Parigi nel 2013: un video simposio con presentazioni concentrate sullo sviluppo di temi specifici e metodiche personali, innovazioni tecnologiche e tecniche; tre sessioni di short video di 5 minuti per un totale di 44 video e poi 5 minuti di discussione e confronto tra speaker e partecipanti.

Un successo di audience confermato da un cospicuo numero di nuove iscrizioni richieste alla fine del congresso: non vi è alcun dubbio che la Rhinoplasty Society of Europe sia in crescita esponenziale, sia da un punto di vista scientifico, sia per quanto riguarda i consensi, grazie ad un parterre specifico tra i più prestigiosi a livello internazionale. A seguire, dal 13 al 15 Marzo, il 4° Bergamo Open Rhinoplasty Course, evento biennale con risonanza anch’esso ormai internazionale, sotto l’egida culturale e ispirativa dei Prof. Enrico Robotti e Riccardo Mazzola, rispettivamente Past President e President della SICPRE, la Società Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica.

Presentazioni, letture, video interattivi, e masterclass specifici: tutto incentrato sullo stato dell’arte dell’ open rhinoplasty primaria e secondaria. Da sottolineare la composizione della prestigiosa Faculty internazionale, formata sia di chirurghi plastici, sia da chirurghi otorini.

L’ultimo giorno del corso è stato dedicato alla chirurgia live. Il setting chirurgico è stato l'Ospedale di Bergamo, con le sue modernissime sale operatorie, e gli operatori quattro chirurghi d’eccezione: Ronald Gruber, Rick Davis, Nazim Cerkes e Wolfgang Gubish, presidente della RhiSoEu. La partecipazione al corso ha raggiunto numeri inaspettati, data la crisi economica e la competizione di meeting omologhi: si sono contati 268 iscritti (escluso gli speaker e la Faculty) provenienti da 52 nazioni diverse, compresa l'Australia, da cui provenivano per 6 chirurghi!

Tutto cio’ assegna al corso di Robotti, attuale vicepresidente della RhiSoEu, un posto di assoluta rilevanza nel panorama mondiale dedicato alla rinoplastica.


Ricerca intervento

 

Chirurgia estetica e aspettative

 

Clicca qui per partecipare al sondaggio

 

 

Dr. Bruno Azzena Medico Chirurgo

Dr. Cesare Tiengo Medico Chirurgo

Unità Operativa Chirurgia Plastica Centro Ustioni

Azienda Ospedaliera Università di Padova

Dr. Giorgio Giatsdis Medico Chirurgo

Scuola di Specializzazione in Chirurgia Plastica Ricostruttiva

Azienda Ospedaliera Università di Padova

Dr. Massimo Castoro Medico Chirurgo

Unità Valutazione Technology Assessment

Azienda Ospedaliera Università di Padova

     

Dott.ssa Cristina Mazzini Psicologa, Psicoterapeuta

Docente a contratto Facoltà di Medicina di Padova

Docente Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Interattivo-Cognitiva di Padova

Dott.ssa M. Paolina De Nale

Dott.ssa Patrizia Guadagnini

Dott.ssa Francesca Badiglioni

Specializzande Scuola di Psicoterapia

Interattivo-Cognitiva di Padova

 

 

Copyright © 2013 Societa' Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica. All rights reserved.