La chirurgia estetica banalizzata a “Nemo”, la protesta della SICPRE

Nemo foto

Il presidente della SICPRE, prof.ssa Adriana Cordova, con il Consiglio Direttivo, ha inviato una lettera alla redazione di “Nemo”, il programma in onda su Rai 2 che nella puntata del 2 novembre ha dedicato un servizio alla chirurgia estetica in Albania. “La trasmissione ha contribuito a radicare l’immagine desueta e pericolosa della chirurgia plastica come un sans souci, alla stregua di un massaggio o un appuntamento dal parrucchiere”, ha sottolineato Cordova. Ancora, “Nessuno specialista serio chiede alla paziente di portare con sé le protesi mammarie, né definisce sul tavolo operatorio i dettagli dell’intervento. La situazione presentata come normale in Albania induce il telespettatore a considerare accettabili pratiche che lo dovrebbero mettere invece in grave allarme”.

Clicca qui per leggere il comunicato stampa.