Neoformazioni cutanee ed estetiste, la segnalazione della SICPRE

Il 10 settembre la SICPRE ha inviato agli organi competenti (Ministero della Salute, Istituto Superiore di Sanità, Ordine dei Medici di Milano e di Roma e Fnomceo) una segnalazione relativa alla proposta di corsi rivolti alle estetiste che hanno come scopo anche l’ablazione delle neoformazioni cutanee. I corsi in questione, previsti in diverse città italiane ed europee e sempre destinati alle estetiste, vertono sull’utilizzo dello strumento denominato Plasma-Ion, indicato dagli organizzatori come adatto per rassodare i tessuti del volto, ma anche per eliminare verruche e neoformazioni cutanee. “Ci preoccupano le gravi complicanze che si possono avere in seguito all’intervento eseguito da personale non adeguatamente preparato – ha detto il presidente SICPRE Adriana Cordova – ma ancora di più la mancanza di diagnosi istologica. Rimuovere una neoformazione e non sottoporla a esame istologico può compromettere addirittura la vita del paziente, nel caso in cui la neoformazione fosse maligna”. La segnalazione rientra nell’attività istituzionale della SICPRE, in difesa della professionalità dei medici e dei chirurghi plastici e della sicurezza pubblica.