“Sicurezza e competenze”, il 13 gennaio il presidente SICPRE al convegno di Bologna

sicurezza e competenza foto

Appuntamento sabato 13 gennaio, a Bologna, con “Sicurezza e competenze in chirurgia plastica – estetica”, giornata di confronti e dibattiti che coinvolge il pubblico e gli esperti della branca. Per la Società Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica SICPRE partecipa all’incontro il presidente Adriana Cordova.

“Il convegno è un’occasione per confrontarsi sui percorsi formativi e le competenze per la buona pratica della Chirurgia Estetica”, dice Cordova, ricordando l’impegno dell’associazione sul fronte dell’attività scientifica, della formazione e del costante aggiornamento dei soci.

I lavori della giornata prevedono inoltre l’intervento dell’avvocato Giorgio Muccio “La responsabilità sanitaria del medico-chirurgo estetico e della struttura sanitaria alla luce del Disegno di legge recante Disposizioni in materia di chirurgia estetica”; la relazione “ISAPS Diamond: i quattro pilastri della sicurezza in Chirurgia Estetica”, del segretario ISAPS Gianluca Campiglio; “Sicurezza nella chirurgia estetica: i punti di vista dell’anestesista, del paziente e delle strutture. La legge e la deontologia medica”, di Guido Menasce, presidente AIUDAPDS, Associazione Italiane delle Unità Dedciate Autonome Private di Day Surgery; “I controlli del NAS nell’ambito della chirurgia estetica” di Luigi Rivetti, maresciallo capo NAS Bologna; “Pubblicità: salvaguardia dell’etica e della competenza del chirurgo estetico per una scelta consapevole del paziente”, di Eugenio Gandolfi, presidente AICPE Associazione Italiana Chirurgia Plastica Estetica; “Aspetti psicologici in Chirurgia Estetica”, di Chiara Rafanelli, professore di Psicologia Clinica all’Università di Bologna.

Aperto a tutti, l’incontro si tiene a partire dalle ore 10.30 presso I Portici Hotel (via dell’Indipendenza 69, Bologna), e prevede momenti di dibattito tra i relatori e il pubblico, con testimonianze dirette dei pazienti.

La giornata è organizzata dalla senatrice Michela Montevecchi (M5S) prima firmataria del Disegno di Legge recante “Disposizioni in materia di chirurgia estetica”.