Responsabilità professionale, un passo avanti: la SICPRE alla Camera

Prosegue l’attività della SICPRE in tema di responsabilità professionale. Una delegazione del Consiglio Direttivo, composta da Giovanni Papa e Giancarlo delli Santi, è stata ricevuta alla Camera dei Deputati dall’onorevole Federico Gelli, estensore del DDL “Disposizioni in materia di responsabilità professionale del personale sanitario”.

Durante l’incontro, i consiglieri hanno illustrato le proposte del CD: le perizie realtive alla responsabilità professionale di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica e di Medicina Estetica devono essere affidate a un collegio di cui fa parte uno Specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica di comprovata esperienza clinica. L’onorevole Gelli, che fa parte della Commissione Affari Sociali della Camera, ha enunciato la versione approvata nel primo ramo del Parlamento, che recita:”Nei procedimenti civili e nei procedimenti penali aventi ad oggetto la responsabilità sanitaria implicanti la valutazione di problemi tecnici complessi, l’autorità giudiziaria affida l’espletamento della consulenza tecnica e della perizia a un medico specializzato in medicina legale e a uno o più specialisti nella disciplina”, specificando inoltre “che abbiano specifica e pratica conoscenza”.

La nuova versione del Decreto quindi recepisce in parte i nostri suggerimenti.

Gelli ha inoltre illustrato i punti cardine, condivisi con i Ministeri competenti, che guideranno la stesura dei decreti collegati. Di particolare importanza i decreti del Ministero della Salute per le raccomandazioni previste dalle linee guida e quelli del Ministero dello Sviluppo Economico per la parte assicurativa, sui quali la SICPRE si impegna ad aggiornare periodicamente i soci.

La versione approvata dalla Camera ­ hanno sottolineato Papa e delli Santi al termine dell¹incontro ­ depenalizza l¹atto medico, secondo l’approccio già diffuso negli altri Paesi europei, e afferma il tentativo obbligatorio di conciliazione, il passaggio della responsabilità contrattuale a quella extracontrattuale per il medico dipendente e la segretezza dei risultati degli audit clinici. Per tutto questo, la nuova versione rappresenta un importante passo avanti.

Al termine dell¹incontro, l’onorevole Gelli si è impegnato a partecipare a una tavola rotonda SICPRE sull’argomento. Un¹ulteriore soddisfazione per la Società Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica, sulla strada di una sempre più attiva presenza istituzionale.